Pubblicato in: 2015, IL LEGGI BILE

Hanno licantropizzato quelli di Beautiful… =__=”

TRragazza-lupoAMA – Kalix ha diciassette anni ed è una ragazza ribelle, una ragazza lupo. Ricchissima e nobile, ultima discendente della più antica dinastia di licantropi scozzesi, i MacRinnalch, ha trasgredito le regole della famiglia innamorandosi di Gawain, giovane lupo mannaro di umili origini, e adesso si nasconde, inseguita dai sicari, tra le strade di Londra. Vestita di stracci e magrissima ai limiti dell’anoressia, per tenersi su sorseggia del laudano da cui ormai è dipendente. Certa di aver tagliato per sempre i ponti con la sua famiglia, Kalix si troverà suo malgrado coinvolta nella lotta per la successione alla reggia dei MacRinnalch, circondata da una serie di personaggi stravaganti: sua sorella, una stilista di tendenza dotata di poteri magici, le cugine, dissolute musiciste della scena punk londinese, e due giovani umani, studenti universitari, che si prenderanno cura di lei, ammaliati fin dal primo istante da questa creatura straordinaria.

Premettendo che ho seriamente faticato a leggere questo libro e che poco dopo la metà avevo anche deciso di interromperlo, salvo poi riprenderlo solo per principio personale, ammetto francamente che sono felicissima di averlo terminato, ma non per motivi positivi.
Anche ora, che sono qui a pseudorecensirlo, sto facendo una fatica tremenda a non dire parolacce e spero di farcela!
Come da titolo, questo libro è solo una noiosissima telenovelas, per giunta c’è l’aggravante che essendo un libro è implicito che lo leggi anche per più di mezz’ora  ed è come vedere tante puntate una dietro l’altra di qualche telenovelas , per carità, mi rifiuto di credere che non esistano individui che non apprezzano questo libro eh.
I capitoli sono brevi e discontinui, come i salti di scena di una telenovelas, non lo voglio definire un Fantasy, mancano ambientazioni, mappe, manca un dramatis vitae, infatti se non fosse che mi sono messa a scriverlo io, così come a scrivere nei capitoli lampo i nomi dei personaggi che comparivano all’interno, mi sarei uccisa di noia. L’ho già scritto che è una cavolo di telenovelas? Più di 600 pagine di telenovelas?

I personaggi,  sono quasi tutti insulsi, la lupa Kalix con cui inizia il romanzo poi, una tragedia greca.
Abbiamo un mondo di licantropi drogati, ubriachi, autolesionisti e chi più ne ha più ne metta. Abbiamo l’innamorato di turno che scopre per caso guardando da una finestra la sua bella che bacia un altro e corre tra le braccia di un’altra… che patetico!
Non c’è crescita, anche se l’Autore si permette di scrivere il contrario, non arriva nessuna forma d’affetto nei confronti di nessun personaggio. L’unico che mi ha suscitato un desiderio estetico è stata solo Dominil, che bramerei vedere in un film analogo, un film di azione e non una telenovelas….
Stento anche a credere che questo libro possa essere trasposto in versione cinematografica, proprio a causa dell’impostazione da telenovelas (e non so nemmeno se lo guarderei).

Ma parliamo anche delle creature oltre dimensionali tipo Malveria la Regina del fuoco, oppure la sua acerrima nemica Kabaqualcosa, ma voi lo sapete che sono solo un ammasso di pettegole con la moda sempre in bocca? C’è pure il demone del castello oscuro che se vede un capello fuori posto rovina la reputazione di qualche spirito di qualcosa, contringendolo nella vergogna, chiuso/a tra le sue mura. Posso dirlo? Vi prego fatemelo dire: che puttanata!!!

Mi ero scritta degli appunti, ma visto quello che mi è uscito al naturale posso anche risparmiarveli

Risultato? Altamente sconsigliato…