Pubblicato in: condivisioni

Da una lettrice editoriale, con affetto

Non esistono “professionisti” ed “emergenti”. Ci sono soltanto buoni e cattivi scrittori.

In Nomine Artis - Il Ritrovo degli Artisti

woman-writingCari scrittori (e aspiranti tali),
oggi mi sono imbattuta per caso in un post molto interessante in cui venivano elencati i “punti” fondamentali su cui si basa il parere di una lettrice editoriale (che ha bocciato tanti manoscritti – di emergenti e non).
A seguito della gentile concessione dell’autrice, lo ripropongo qui. Credo che, se letto (e riletto) con attenzione, ripensando ai propri lavori con umiltà, giusto senso critico e volontà di migliorarsi, questo elenco possa seriamente essere qualcosa di cui fare tesoro.

View original post 244 altre parole

Annunci