Pubblicato in: 2018, Kindle - letture digitali., Narrativa, Sentimenti

Le strade del tè.


Quando Charlie – giornalista di successo che si è buttata a capofitto nel lavoro dopo una brutta delusione d’amore – si trasferisce a Scarborough, un caratteristico paesino nello Yorkshire, per scrivere un servizio sulle migliori sale da tè inglesi, deve fare i conti con il difficile rapporto con la sorella, che vive lì. Spesso si rifugia al Seafront, una tranquilla sala da tè con vista sul mare, dove Letty offre dolci squisiti, e lì incontra Kat, madre separata del piccolo Leo. Presto a loro due si aggiunge Seraphine, una ragazza francese, da poco giunta in Gran Bretagna per lavorare au pair, con una grande passione per la pasticceria; tra una chiacchiera e l’altra nasce l’idea di collaborare tutte al lavoro di Charlie: scovare nei dintorni localini nascosti e luoghi davvero speciali, cibi genuini preparati con abilità e dedizione.

Inizialmente lo scenario è su una giovane madre single, sul suo bambino di tre anni Leo e sulla difficile posizione economica che deve affrontare. Lei si chiama Kat. Insieme a lei potremo assaporare l’atmosfera unica del Seafront, -La casa di fronte al mare- (lo splendido locale del tè protagonista) e da quella “casa” nasceranno molte storie, mentre alcune avranno il loro lieto epilogo.

Ma andiamo per ordine, dopo Kat, conosceremo altre due giovani donne: Charlie e Seraphine. Origini differenti, problemi differenti e caratteri opposti, ma proprio per questo motivo scopriranno delle affinità ancestrali che le unirà molto, anche per merito del tè e della titolare del Seafront. Le loro storie e tendenze meritano di essere lette sfogliando il libro; così come le loro vicissitudini passate e quelle del presente, che vivono mentre leggiamo. Sono Donne forti, seppur nella loro fragilità; l’Autrice innalza senza difficoltà il valore che noi Donne possediamo, quella visione ultradimensionale unita alla determinazione che ci spinge avanti in questa vita.

Ovviamente non parlerà soltanto di Donne, o di amore, ma coglierà anche diverse sfumature sociali che l’Autrice ha voluto evidenziare e il tè non smette mai di ruotare intorno a tutta la storia. A tutte le storie, in verità.
Tutto questo dona un’aura vintage a questo libro che ho letto con entusiasmo e non so se è stato per il tè e le cerimonie che ruotano intorno ad esso oppure per la fluidità del romanzo, so soltanto che merita di essere letto.

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...