Pubblicato in: 2016, Kindle - letture digitali., Narrativa

Chi ha paura del lupo cattivo?


buio-copertinaRacconto breve di genere noir/horror psicologico
Un biologo fugge dalla città per tornare nella casa in cui ha vissuto la sua infanzia, fra montagne e colline a ridosso di un tetro boschetto che da sempre è oggetto delle sue angosce e che gli rievoca le tristi vicissitudini che la vita gli ha riservato. Ma le paure ancestrali e i vuoti di memoria potranno essere colmati solo combattendo il buio fuori e soprattutto dentro di sé.

Notoriamente (e la storia insegna), l’uomo tende a distruggere ciò di cui ha timore; Dave, il protagonista del nostro breve racconto no. Teme il buio, ma lo ama durante le ore diurne, quand’esso non c’è, perché appunto ‘sconfitto’ dal sole; questo credeva il Dave bambino.
Il Dave adulto però, dopo essere ritornato nella sua casa natia, ha imparato un bel po’ di cose ormai, dietro di sé, una scia di morti che il buio ha inflitto nella sua vita, moglie e parenti morti in circostanze misteriose, a cui nessuno crede. Cose che Dave sospetta, che studia: è il buio che trama nel suo elemento, ed è pronto a colpire, di nuovo.

Aurelio Andriani scrive un ottimo racconto breve, introspettivo e accattivante da far paura, sì: paura! Chi non teme il buio? Da sempre il buio, dominatore del panico nell’uomo e Dave, invece, è il paladino difensore. Chi vincerà l’ultima battaglia tra bene e male? Chi combatterà il buio nell’ultimo battito di ciglia?

Unico difetto è la lunghezza: troppo breve, per una trama così, avrei immaginato qualcosa di più corposo, ma forse è solo trovare il pelo nell’uovo, quasi sicuramente ‘Buio’ è perfetto così, una piccola favola nera per adulti e ragazzi.
Molto consigliato!

Annunci

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...