Pubblicato in: creazioni di Sonia e Pier, La Leggenda delle Anime

Il viaggio continua; Ricostruire gli eventi (cap. 31 e 32 ‘La Leggenda delle Anime’)


Indice dei capitoli —-> CLICK

Il viaggio continua

ultime righe della puntata precedente: Mandata via. Ricordò, e nonostante si sforzasse di cacciare via quella parola, essa vorticava come un cane pazzo nella sua mente: esilio! E si riempì di voglia di spaccare il mondo. Se le avessero fatto del male… non volle proseguire nei pensieri e attaccò discorso con Salyn.

31 – Il viaggio continua.

«Raccontami delle tue terre, Civetta D’Oriente, non è escluso che potrei desiderare di visitarle»
E così proseguirono il viaggio, alcuni momenti chiacchieravano, altri tacevano sino a quando la linea dei monti brulli si avvicinava, ecco, era arrivato ai limiti della sua giurisdizione, ora doveva solo pensare a bluffare e farlo al meglio, in caso di brutti incontri.
«Non manca molto all’alba, ma forse riusciamo a farci uno spuntino prima di dormire»
Fosse stato qualche settimana prima, nell’anno della sua incoscienza avrebbe viaggiato anche di giorno, e si chiese quale buona sorte l’avesse protetto da tutte le porcate che aveva combinato.
Mise da parte la sua frenesia e fece entrare in funzione la ragione, all’imbrunire sarebbero ripartiti, ora dovevano mangiare e riposarsi.
Si diedero appuntamento presso un salice frondoso, accanto al ruscello vermiglio e si ritrovarono lì l’ora successiva con lo stomaco pieno, pronti per risposare.
E il giorno prese il sopravvento con le sue cince e le gazze cercatrici, fu un sonno senza sogni, senza Florya e se ne rammaricò.
Si svegliò tardi, probabilmente il corpo chiedeva ancora riposo, accanto a lui Salyn era già sveglia.
«Tu, pronto?»
La vide con una nuova luce in quel crepuscolo al confine e si accorse di provare un sentimento… fraterno.
Sorrise annuendo e come la sera precedente, all’unisono si lanciarono nella magia del cielo, apprestandosi ad oltrepassare il confine e giungere al luogo di ritrovamento.

Entrambi erano tesi e preoccupati, sapevano che dopo la striscia dei monti brulli c’erano nuovi territori, nuove appartenenze ed entrambi, in cuor loro, speravano di non essere intercettati.
Passavano i minuti ed ogni rumore li allertava, tendendo i loro nervi. Storm si impose la calma, sapeva che se avrebbero incontrato una ronda avrebbe dovuto tirare fuori tutta la sua faccia tosta.
Passarono i quarti d’ora e le mezzore e dopo circa tre ore, increduli, superarono i boschi dei Ripper. Salyn spezzò la tensione:
«Noi fatta. Per ora. Io portare te per tutto percorso, ma tu ascoltare me»
La Civetta d’Oriente si artigliò ad un albero in attesa che lui facesse altrettanto. Il Gufo Bianco la guardò perplesso e sullo sguardo della Civetta calò un ombra che mise immediatamente Storm in allarme.


Barn Owl on the move at sunset in an Oak tree. July evening, Suffolk. Tyto alba

32 – Ricostruire gli eventi.

«Tu ascoltare bene bene mie parole»
Incominciò la Civetta con tono grave.
«Io mostrare te come andate cose, mostrare tutto percorso e per fine io portare lei dov’è»
Storm fece per protestare, ma la Civetta era irremovibile e poco contava che Storm cercasse di spiegarle più o meno con pazienza, che non gli importava del percorso, che doveva andare subito da Florya, fino a quando la Civetta s’inalberò, arrabbiandosi a sua volta:
«Tu quando capire cose, stupido Gufo bianco innamorato?!»
La sua reazione ebbe l’effetto sortito ed ebbe anche tutta l’attenzione per sé:
«Io cercare di limare danni in te e tu ringraziare continuando a cià cià cià cià?»
Come sempre Storm aveva bisogno di quei secondi vitali per tradurre il linguaggio della sua improbabile amica e quando comprese, l’ansia ritornò ad attanagliare il suo cuore più di prima, facendo affiorare le più negative possibilità, ed una parte di lui voleva scappare, tornare indietro e dimenticare tutto.
«D’accordo»
Fu tutto quello che riuscì a dire.
Salyn annuì e fece passare alcuni lunghi momenti prima di attivarsi, poi si alzò in volo e Storm la seguì.
«Io cacciare piccole lepri in palude nera laggiù»
Storm seguì la linea del suo sguardo.
«Poi io sentito Eretto e andata curiosare»
Si posò su uno della serie di alberi da frutto che costeggiava una proprietà degli Eretto. Allungò un ala per mostrare il territorio sottostante.
«Tua Fata camminava là, su ciottoli rossi. Quando poi, femmina di Eretto trovato lei»
Salyn si scrollò.
«Avere mangiato bene e avere riposato lì, quando alba arrivata. Poi svegliata in giorno da tante voci Eretto. Visto tanti Eretto portare via ragazza di fiori e io, io seguito per curiosità. Tu sapere che noi Civette non avere molti problemi con luce»
Poi Salyn si alzò nuovamente in volo e il Gufo Bianco la seguì, nonostante cercasse la calma, la sua mente galoppava creando le più brutte cose contenute nel suo bagaglio culturale, non aveva mai avuto così tanta paura.
«Conoscere bene percorso, io spesso qui. Faremo così: strada lunga attraverso bosco, così noi evitare Eretto»

[prossimo appuntamento sabato con capitolo 33: ‘A pochi battiti da lei’]

Annunci

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

4 pensieri riguardo “Il viaggio continua; Ricostruire gli eventi (cap. 31 e 32 ‘La Leggenda delle Anime’)

  1. Uffa ma quanto la fa lunga questa Civetta… “tutto il percorso”, non può portare Storm da Florya e basta? E poi quanto chiacchiera… noiosa noiosa noiosa…
    ^_^ bella la storia non vedo l’ora di leggere come continua e scusa se trovo antipatica Salyn, magari lei è buona e vuole aiutare, ma io sono irrequieta e voglio sapere 😛

    Liked by 1 persona

  2. Salyn è puntigliosa!!
    Per sapere qualcosa, purtroppo, si dovrà aspettare al capitolo 67… Dire che s’incontreranno non è spoiler, che storia sarebbe se non s’incontrassero dopo tutte le difficoltà che quella stronzetta dell’autrice gli farà passare?
    Di contro voglio aggiungere che il loro incontro NON determinerà il finale della storia, ma per qualche capitolo si potrà ancora godere di loro, di quello che faranno.
    Al capitolo 37, cioè fra poco, ci sarà una sorpresa incredibile, che darà una svolta al racconto e che farà sognare molti cuori, spero!
    Grazie Sara, i tuoi commenti sono piacevolissimi per me!!

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...