Pubblicato in: 2015, Kindle - letture digitali., Narrativa

Che strano, questo essere umani…


Madrid. La luce si riflette sulle immense pareti a specchio del palazzo. Emma guarda dalla sua scrivania il mondo che si perde in quell’intenso bagliore. Fare l’impiegata in una grande azienda non è mai stata la sua aspirazione. Ma Emma deve ricominciare dopo il fallimento della sua storia d’amore e del sogno di diventare una scrittrice. Il posto di assistente è arrivato al momento giusto. Eppure quel lavoro non è come se l’aspettava. Il suo capo, Sebastiàn Trenas, passa le giornate a leggere libri: nessuna telefonata, nessuna riunione. Emma non riesce a spiegarselo, ma il suo sesto senso le suggerisce di non fare domande. Fino a quando, mettendo in ordine certe vecchie carte, smuove qualcosa che doveva rimanere nascosto. Da allora tutto cambia: Trenas perde la carica di vicepresidente e dopo pochi giorni muore. Emma si sente in colpa e ha paura di quello che le sta accadendo intorno. Perché nulla è come appare. E ora che due oscuri personaggi, due fratelli manager di successo, hanno sostituito il suo capo, la ragazza è convinta che i suoi sospetti siano fondati e che sia necessario scavare nel passato. Un passato che parla di bugie e segreti, di amori clandestini e di adozioni difficili. Solo in sé stessa Emma può trovare il coraggio per svelare il mistero. Perché c’è chi vuole che su ogni cosa ricada il silenzio. Un silenzio a cui Emma ha deciso di dare finalmente una voce.

Iniziare un libro nuovo di Clara Sanchez è come andare a casa di mamma, sapendo che lei cucinerà il tuo piatto preferito e domandosi quali nuovi ospiti siederanno alla tua tavola.
Ho letto ogni libro uscito della Sanchez, il mio esordio con lei è anche il mio preferito: ‘La voce invisibile del vento’, poi ho letto anche gli altri ma quello resterà sempre nel mio cuore, come libro che mi ha fatto innamorare di Clara Sanchez.
In ogni sua opera c’è stato un tema portante, un significato di qualcosa, una specifica morale.
Le mille luci del mattino ha voluto osannare ‘la vita’, l’imprevedibile percorso della vita.
Emma è la protagonista di questo nuovo libro, saremo insieme a lei nel suo percorso all’interno della mistica Torre di Vetro.

Attraverso di lei conosceremo le diverse storie dei personaggi che animano la storia, lei sarà una sorta di ‘giornalista involontaria’ oppure un prete nel confessionale che ascolta le confessioni dei peccatori, solo che non attribuirà nessun ave maria ne altre preghiere, perché Emma sarà solo una segretaria.
Non sarò falsa osannando questo nuovo libro con commenti inventati, diciamoci la verità: non è stato impattante come gli altri.
Ma poco m’importa, amo il modo in cui la Sanchez scrive, amo le sue metafore ed i suoi personaggi, amo come mescola astratto e fisico, amo la Sanchez, punto.
La lettura è scorrevole, si ci trova solo ad un certo punto in cui ti accorgi improvvisamente che ti stai annoiando, fortunatamente dura poco, perché poi il livello di interesse sale nuovamente ai livelli alti.
Intrecci di persone, strane amicizie, soste mistiche nei bagni e un’atmosfera pregnante di follia metropolitana per questo nuovo lavoro editoriale!
Da leggere? Perché no?

Annunci

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

5 pensieri riguardo “Che strano, questo essere umani…

  1. Io dico sempre che se un autore (o un’autrice) ha l’ “X Factor” 🙂 si fa leggere anche se il libro per una volta non gli è uscito perfetto… A volte ci sono persino storie scritte pessimamente ma hanno l’ X Factor. Sarà una cosa tipo l’amore 🙂 Che è nata una scintilla anche se non sono perfetti.. Io non ho mai letto niente della Sanchez ma questa cosa dell’astratto che dici mi attira molto.. Fra le surreali io amo molto Sarah Addison Allen.. un giorno che non sai cosa leggere (impossibile per noi, lo so :-D) dacci un occhio.. 😉 Bacione

    Liked by 1 persona

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...