Pubblicato in: Misteri, Saggi e Istruzione

Eredi d’una civiltà prediluviana


Copia-di-ancientalien_coverSulle Orme degli Avi è un testo di Mauro Paoletti che riscrive la storia del nostro pianeta evocando e riscoprendo memorie perdute dietro cui si celano presenze ‘impossibili’, reperti anacronisctici e fuori dal tempo come gli OOPARTs, conoscenze e miti senza tempo, continenti perduti e visitatori cosmici civilizzatori dell’umanità.

Molto del nostro passato è andato irrimediabilmente perduto. Sono stati dimenticati i narratori e le storie che raccontavano perché a quel tempo niente è stato scritto o perché gli scritti sono andati perduti o distrutti.

Il tempo ha cancellato le testimonianze e gli eventi bellici e catastrofici hanno contribuito alla loro dispersione. Perfino il progresso ha collaborato al cambiamento. Il cemento ha posto le sue fondamenta sulle rovine del passato, le moderne città sono state edificate sui resti di quelle più antiche, nascondendo le vestigia dei popoli che hanno calpestato questo suolo prima di noi.

Questo libro è uno sguardo nell’abisso dove tutto ha avuto inizio e tutto avrà fine, un luogo avvolto dalle tenebre dove è celata la luce della conoscenza. Per questo vaghiamo, spinti dalla nostra innata curiosità, alla ricerca del nostro passato e di quella luce cui sentiamo di appartenere. La luce emessa dall’energia vitale, da quella forza che governa e regola le leggi dell’universo che noi consideriamo divina e personifichiamo in un essere supremo capace di creare.

E’ un buon saggio davvero molto ricco di elementi e dati che l’establishment scientifico si guarda bene dal trattare se non, nei rari casi in cui è “costretto” dalla notorietà del momento, con irridente disprezzo e assoluta negazione dell’esistenza dell’oggetto che va contro la linea cronologica ufficiale.
L’Autore Mauro Paoletti descrive bene, con scorrevolezza, senza essere troppo prolisso e con dovizia di particolari tutte le cosiddette stranezze di cui è costellato il nostro Pianeta.
Il tema dominante, a mio avviso, è la teoria, neanche tanto campata in aria, dell’esistenza in un lontano passato, ben prima del cosiddetto Inizio della Storia (arbitrariamente fissata con la nascita della civiltà Sumera), di una civiltà avanzata a carattere globale, padrona dei mari e degli oceani e tecnologicamente superiore alla nostra, esistente fino a quello che tutte le popolazioni del mondo conoscono come Diluvio Universale e corrispondente verosimilmente alla fine dell’ultima grande glaciazione di Wurm.
Se come diceva Agatha Christie, tre indizi fanno una prova, di indizi e prove ne è davvero costellato l’intero globo terracqueo, con monumenti per lo più megalitici, città sepolte o sommerse, oggetti e reperti “fuori posto” cronologicamente parlando e centinaia di leggende, miti e resoconti storico-popolari che hanno varcato il buio dei millenni per giungere fino a noi che, come i Greci di Solone commiserati dal sacerdote egizio di Sais, nell’opera di Platone, siamo un popolo “giovane” senza memoria del “vero” e “reale” passato che la nostra specie umana ha subìto decine e/o centinaia di millenni prima, in quella cosiddetta “Preistoria” che l’ufficialità accademica si rifiuta di considerare diversa da un gruppo di ominidi cavernicoli.
Testo interessante ed illuminante. Da leggere per documentarsi meglio.

Annunci

Autore:

Considerato che l'atto del leggere è, in sostanza, un afflusso di pensieri di altri autori, che dalla carta, oltre che da altri mezzi, giungono attraverso gli occhi alla nostra mente, influenzando i nostri pensieri e stimolandone di nuovi, per cui leggere equivale a pensare, per parafrasare Cartesio "Leggo dunque Sono". Una parte di me "esiste" nella trama dei vari libri che leggo, in ogni scenario che si sviluppa come un film nella mia mente. Ogni volta che leggo un libro, io sono al cinema e se la lettura è appassionante, il distaccarmi da esso è una violenza su me stesso. Leggere per me è importante, come mangiare o respirare, oltre che viaggiare "senza mai muoversi".

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...