Pubblicato in: AGGIORNAMENTI DEL BLOG, condivisioni

E voi …. scrivete?


Semplicemente vorrei parlare di scrittura..24bnl0g
Tempo addietro una cara amica di questo circuito mi chiese se io… scrivessi, bè, sì e no, ancora nessun libro ma tantissime recensioni e forse dovrei ringraziare lei se ho ripreso in mano l’attività di Scrittore.

Quanti di voi hanno pubblicato il loro libro e in che modalità? Io e Pier, terminato questo dovremmo istruirci sulla modalità di pubblicazione, opteremo per Amazon, se non troviamo niente di più invitante.

Come scrivete? Io di getto senza programmare. Fate scalette? Come vi districate? Aspettate eventi reali? Inventate di sana pianta? Leggete libri a riguardo?
Raccontatevi dai!

Spero che l’argomento vi stimoli e non esitate a promuovere le vostre opere qui nei commenti, di sicuro sia io che altri lettori saranno incuriositi!!

Annunci

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

38 pensieri riguardo “E voi …. scrivete?

  1. Ciao! Credo che mai scriverò un libro, non è fra i miei interessi, non ho neanche le capacità. Per quanto riguarda il blog, scrivo senza pensare tanto, a volte qualcosa di reale, altre no. Non seguo scalette, detesto le regole! Buona domenica…

    Liked by 1 persona

    1. Eppure questa sicurezza con quel pizzico di rancore mi da l’idea che non sia tutta la verità, lungi da me venire a conoscenza di chissà quale segreto, ma…

      Dai, è un buon incipit per un titolo più o meno così: -La tipa che odiava scrivere-

      Liked by 1 persona

  2. Io sono alle prese col mio primo libro, si intitolerà Uno su centomila. Non so se mi hai su Facebook, avevo postato anche la cover. All’inizio scrivevo più di getto che programmando, adesso invece ho fatto un file in cui ho organizzato i capitoli, cosa ho scritto in quelli terminati e cosa scriverò nei prossimi. Mi trovo molto bene. Poi è sempre stato il mio sogno scrivere un libro. ❤️

    Liked by 1 persona

  3. Io scrivo di getto, ma in modo organizzato. Scrivere di getto va bene solo se scrivi un racconto breve o qualcosa di molto corto. Se vuoi scrivere qualcosa di complesso è meglio fare scalette precise e prepararsi al meglio, altrimenti ti trovi a metà con quasi nulla che abbia senso alle spalle.
    Invento di sana pianta, la vita reale mi annoia, difficilmente la ficcherei in quello che scrivo.
    Il mio libro è stato studiato per diverso tempo prima che iniziassi a scriverlo. Ho delineato i caratteri dei personaggi, il loro aspetto, i luoghi e via dicendo.
    Poi ho scritto dei micro riassunti di tutta la storia, in pratica dei riassunti molto brevi dei capitoli, e di tutta la saga in generale, compreso il finale, dopodichè ho iniziato a stenderli e lavorarci sopra.
    Potrei iniziare a scrivere in qualsiasi luogo e momento, ma prima devo programmare sempre cosa avverrà, poi svilupparlo non mi richiede grande sforzo.
    La parte peggiore, quando hai pochi soldi a disposizione come me, arriva quando ti rendi conto di dover correggere 500 pagine da solo perchè non puoi pagare un editor.
    Ti assicuro che è una vera rottura di scatole e soprattutto che il terrore di pubblicare una porcheria ti attanaglia le budella.
    Pazienza, ormai è quasi fatta, per il prossimo mi premunirò per tempo pagando a rate in corso d’opera.
    Farò correggere un capitolo per volta anzichè 500 pagine tutte insieme, almeno avrò i soldi per pagare 😛

    Liked by 1 persona

      1. Purtroppo sì, è una tragedia, poi da sola ci sono sicuro un sacco di cose che non vedo, ormai sono 6 mesi che correggo, più di così non credo di poter fare, quanto meno da sola, non voglio essere così arrogante da dire che non è migliorabile, anzi….

        Liked by 1 persona

      2. Inoltre, ho realizzato, che praticamente TUTTI quelli che si auto pubblicano pagano l’editing professionale, così mi sento piuttosto scoraggiata. Il fatto è che il prezzo, per me, è tra gli 800 e i 1500 € a seconda di chi fa il lavoro. Sinceramente è troppo. Non dico che non li valga, anzi li vale tutti, sono sacrosanti e le persone che lavorano per te, specialmente se sono professionisti, meritano il pagamento del valore del loro lavoro. Il problema è che io vivo da sola, non ho nessuno che possa aiutarmi economicamente ed è una cifra che non posso permettermi. Obiettivamente, anche facendo un finanziamento, secondo te, ha senso spendere tra gli 800 e i 1500€ per una cosa che non hai idea del ritorno economico che ti darà, quando di certo non navighi nell’oro?
        Poi va beh, su fb, ci sono le 15enni che perchè leggono tanto e fanno il classico sono convinte di essere editor e ti propongono di farti loro il lavoro a 200€, ma sinceramente per fare della beneficenza ci sono tante associazioni che raccolgono fondi se proprio voglio “donare” 200€ XD

        Liked by 2 people

      1. Guarda io penso che il lavoro, se fatto bene come immagino tu faccia, i 750€ li vale sicuro.
        Il mio problema è che io vivo per conto mio e non ho genitori che mi foraggiano. Questa cifra è il 75% del mio stipendio.
        E anche se, SICURAMENTE, giusta, perché io sono la prima che dice che il lavoro degli altri va valutato, è troppo.
        Troppo per me, non troppo in maniera oggettiva.
        Più che altro, perché, obiettivamente, da perfetta sconosciuta, so bene che, con le vendite del libro, non mi rifarò mai della cifra.
        Ho sinceramente pensato di fare un finanziamento e pagare e poi pagarlo a rate, ma il mio compagno è contrario e logicamente non sono 100€ che posso dire, ok li butto, sono 750 e non posso fare come voglio, visto che viviamo insieme.
        Da un altro lato penso che, sinceramente, sia un investimento per me stessa. Un modo per non fare una brutta figura a priori.
        E’ inutile girarci intorno. Per quanto tu sia stato attento e abbia corretto mille volte, e per mesi, come ho fatto io, ci saranno sempre cose che non noti perché non hai l’occhio professionale e perché è una creatura tua e non la valuterai mai con l’occhio critico di un esperto.
        Quindi sono molto in crisi. Per stavolta va così, prossima volta scrivo qualcosa di più breve così almeno mi posso permettere l’editing XD

        Liked by 2 people

  4. Io scrivo, racconto quello che vedo durante il mio pendolarismo, ma solo sul blog. Ho da molto il desiderio di scrivere altro, ma mi ingarbuglio in idee complesse che richiedono approfondimenti storici. Insomma, mi devo impegnare in progetti meno ambiziosi

    Liked by 1 persona

  5. In passato ho avuto le mie illuminazioni, da un momento all’altro ero convinta di aver avuto un’idea brillante, prendevo un foglio e iniziavo a buttare giù tutto quello che avevo in mente.
    Lo custodivo gelosamente, cambiando qualcosa qua e là, poi puntualmente prendevo tutto e lo buttavo direttamente nel cassonetto. Anni dopo di nuovo, anche di notte, idea! Accendi luce, cerca foglio, scrivi scrivi scrivi, ok finito, spegni luce e dormi. La mattina dopo riprende forma, la settimana dopo è in mille pezzi nel secchio. Forse dovrei scrivere un libro sul mio rapporto complicato con la scrittura di un libro… o forse meglio che continui le mie recensioni!

    Liked by 1 persona

  6. Io avrei tanta voglia di scrivere, e le idee spesso mi vengono per cominciare…solo che non so da dove cominciare tecnicamente parlando. Poi ho difficoltà a mettere per iscritto allo stesso modo in cui penso un racconto. E questa cosa mi crea difficoltà…quindi rimando sempre, e forse rimarrà sempre un sogno nel cassetto.

    Liked by 1 persona

  7. Cara Sonia… quale amica ti può aver chiesto se scrivi e aver ricevuto una bella risata come risposta??? Sei troppo forte, mi piaci un sacco ^_^
    A parte questa digressione ti parlo di me che inizio a scrivere con una mezza idea in testa che è più una sensazione, un’emozione nata da non so nemmeno io e poi il racconto prende il sopravvento e si sviluppa e poi… la storia va da se che nemmeno io so il finale. O_O
    Ho come l’impressione di essere uno strumento e non l’autore…
    Ovviamente poi si torna e si ritorna sulle stesse pagine 1,2,4,… 1000 volte per sistemare, modificare, abbellire, correggere, ampliare, togliere, invertire… ecc.
    Scalette non le faccio semplicemente perché non le rispetterei… però prendo appunti, man mano: nomi, parentele, cronologia degli eventi, passare del tempo (altrimenti mi perdo).
    e poi quando tutto è finito e sembra che sia tutto a posto… c’è sempre qualcosa da modificare 🙂
    Per la pubblicazione per ora ho pubblicato solo un libro con una casa editrice free, (ho due racconti a puntate sul mio blog) ma stavo pensando anch’io all’autopupblicazione per un paio di fantasy che ho nel cassetto. Chi sento sento, tutti dicono che Amazon è il meglio per visibilità e per praticità, ma ancora non mi sono informata… troppi impegni lavorativi 😦
    Quindi è un progetto che per ora va in stand bay.
    Un abbraccio cara ^_^

    Liked by 1 persona

    1. AHHAHAHHA sì sì tu fosti!
      Anche io scrivo senza scalette, l’unico problema sono i particolari, che poi uno si dimentica.
      Per quanto riguarda pubblicare su Amazon, mi sono appena appena infarinata ma spero di sentire gli amici che lo hanno già fatto piuttosto che sciropparmi pagine su pagine tecniche!
      Per ora io e Pier stiamo lavorando su un libro contenente 2 racconti, uno di fantascienza, uno di Fantasy e uno thriller… vedremo chissà!!

      Liked by 1 persona

  8. Ciao! Ho letto il tuo blog per la prima volta e volevo rispondere a questo post perché la tua domanda mi tocca personalmente 🙂
    Allora io scrivo molto spesso, ultimamente più a mano visto che sono impegnatissima con la scuola (dopodomani esami di maturità, aiuto!) ma a volte anche racconti al computer. Scrivo anche poesie perciò tendo a non seguire scalette…appena mi viene un pensiero lo butto giù. Il mio sogno più che un romanzo sarebbe un libro di racconti ma ora come ora ho ben altro per la testa!! Comunque di solito sono molto stimolata dagli eventi reali e perciò qualunque cosa scrivo ha un legame con ciò che accade a me / intorno a me.
    Inoltre scrivere recensioni per il blog mi fa sentire una lettrice migliore e più attenta 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Ma benvenuta! Come mai il tuo nome non è linkabile?
      Concordo sullo scrivere recensioni, quello più la lettura assidua formano molto il cervello di un individuo, in questi giorni mi sono anche ‘inflippata’ nel cercare libri di scrittura e fare un po’ di esercizi. Qualche anno fa mi sono messa di buona lena con l’opera realizzata dalla Scuola Holden: ‘Scrivere’. Ho tutti i fascicoli ma non li ho completati per intero.

      mandami il link del tuo blog, se ti va!

      Mi piace

      1. Credo perché ho eliminato il mio blog originale e ora scrivo su lacittaincantata.wordpress.com ahah comunque se clicchi sulla foto arrivi al mio profilo penso 😉
        Anche io credo di avere alcuni fascicoli sulla scrittura, il miglior modo secondo me è partire da una frase che ti frulla in testa e andare avanti da lì 🙂

        Liked by 1 persona

  9. Sonia, ho pubblicato libri a carattere scientifico, su argomenti inerenti al mio lavoro, per fare un esempio : gli organismi geneticamente modificati” quindi su richiesta dell’editore che tra l’altro mi pagava. Gratuitamente articoli di vario genere compresi quelli di filatelia. Diverso il discorso sulle poesie: anni fa a mie spese ho pubblicato quattro volumetti perchè desideravo partecipare a dei concorsi con opera edita, ma quello dell’editoria a pagamento è un campo molto difficile e da prendere con le pinze. I manoscritti però , potresti inviarli a parecchie case editrici per sentire cosa dicono. Io non dispero mai.
    Per esempio a settembre ho inviato una raccolta di poesie all’Einaudi, ma è stato un tentativo infruttuoso. Non demordere. Si, se dovessi scrivere un romanzo pubblicherei su Amazon. poche copie perchè costano parecchio. Un caro saluto

    Liked by 1 persona

  10. Ciao ^^ La domanda che hai posto è davvero molto interessante e spero di risponderti esaustivamente!
    Io ultimamente amo il cartaceo e quindi scrivo sempre su un quaderno che porto sempre con me! Poi riportando su word, ho tempo e modo per correggere, ampliare e avere ancora più cura dei sinonimi e delle parole che voglio usare.
    Pubblicare un libro sicuramente è il mio più grande desiderio dopo l’università e sto dedicando molte mie energie a vari lavori che spero con il tempo di perfezionare e di ampliare!
    Per il momento mi accontento di pubblicare i miei lavori su internet e anche storie più “lunghe” che spero di trasformare poi in romanzi. Per il momento maturo il mio modo di scrivere, leggo (libri ma anche altri scrittori) e conservo e sviluppo le mie idee!

    Liked by 1 persona

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...