Pubblicato in: 2015, Duologia, Fantasy, Kindle - letture digitali.

Quell’Autrice col “quid” (vol.1)


17373820TRAMA – Due angeli caduti. Un’antica maledizione. Una ragazza, Victoria Moore, che ancora non sa di essere una Fata. Passioni e amori travolgenti, che legano indissolubilmente i due angeli a Victoria. Lo spettro di una lontana parente che vive nello scantinato della casa di nonna Paige, alla ricerca disperata del suo amore perduto. Un “libro delle ombre” perso negli anni e finalmente ritrovato. Una sola parola: vendetta, che spingerà uno degli angeli caduti a desiderare Victoria ossessivamente, con l’unico desiderio di possederla.
Riuscirà Victoria a resistere a tanta passione e, soprattutto, a restare in vita? Magia e stregoneria si uniscono in un vortice di emozioni nel nuovo, appassionante paranormal romance di M.P. Black, primo libro della saga “Brilliant”.

Ho conosciuto la Black con la sua timida protagonista Lisa Verdi (vedi qui), già allora aveva una scrittura matura e coinvolgente e con questa duologia (questo è il primo) ha fatto un bel salto di qualità.

In un epoca dove i cazzi e mazzi compaiono tranquillamente nei libri, ha saputo creare di nuovo una trama convincente e intrigante.
Una delle caratteristiche che mi aveva già colpito di M.P.Black, nella trilogia di Lisa Verdi era stata l’abilità nel mascherare “il cattivo”, abilità che, con questo romanzo, mi rendo conto sa padroneggiare magistralmente.
Laddove ho riflettuto, cercando di venirne a capo, lei era li a giostrare con i miei neuroni, lasciandomi a bocca aperta nel clou del romanzo.
Ammetto che all’inizio ho avuto paura che il libro non fosse proprio bello, troppi riferimenti a libri già noti, troppe scene già note, sono felice che la direzione non è stata la medesima.
E’ innegabile che il romanzo non è privo di difetti, certe volte ha un po’ esasperato ripetendo per esempio -che sono delle amiche uniche straordinarie ecc- oppure anche l’appellativo tra amiche che io trovo stonante -tesoro- detto in continuazione, ma alla fine chissenefrega, è stata una lettura sottile e affascinante, con questi Angeli caduti, queste Fate, il tutto ridipinto alla sua maniera, sono felice di averlo letto e senza dubbio molto prossimamente continuo con il suo secondo ed ultimo.

Annunci

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

6 pensieri riguardo “Quell’Autrice col “quid” (vol.1)

  1. Sorry… “cazzi e mazzi” ??? Sonia ma che terminologia ^_^
    Comunque mi piace molto il tuo modo di parlare schietta di un libro 🙂 Complimenti !!!
    Ho sorriso leggendo della tua esasperazione nelle ripetizioni perché anch’io mi snervo quando leggo libri che non fanno che ripetere concetti già detti e ridetti, vorrei dire all’autore “Allora ho capito, so leggere e miracolosamente quel che leggo mi rimane in testa… hi hi hi”
    Comunque concordo con te, dopo tutto: Chissenefrega ^_^

    Liked by 2 people

    1. Sara, cazzi e mazzi lo capiresti se avessi letto un libro da cazzi e mazzi, ma mi spiego dai LOL
      Intendevo dire che a differenza di alcuni Fantasy ‘classici’, dove gli accadimenti un po’ osè sono descritti velatamente, esistono alcuni libri dove il linguaggio è odierno e schietto, non so se mi sono spiegata 🙂
      E prima o poi arrivo anche da te, sul serio! SMAK

      Liked by 2 people

      1. Ciao cara, ho fatto una battuta…perdono 😛
        Però hai centrato il punto… solo quindici giorni fa non avrei compreso, ma casualmente ho appena finito il primo libro di una trilogia fantasy dove ci sono parecchie scene osè “dettagliate” O_O
        Più che altro ne sono rimasta sorpresa, anche perché non ho problemi a parlare di certe cose, ma non vedo perché entrare così nello specifico… comunque rispetto la scelta dell’autrice e comunque il libro (che a breve commenterò sul mio blog) è molto bello, quindi… come dici tu in maniera molto esplicita e chiara: chissenefrega 🙂
        Nel mio racconto non trovi nulla di osé… solo qualche innocente bacio e spero tanti batticuori… saprai dirmi ^_^

        Liked by 2 people

  2. Sì, sono d’accordo, mi piacciano molto le recensioni di Sonia.
    Anch’io sono un po’ in ansia per quando leggera il mio 😛 chissà…
    Ora vado a dare un occhio al tuo racconto ^_^ per una patita di Jane Austen e Georgette Heyer come me deve, è un invito a nozze 🙂

    Liked by 1 persona

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...