Pubblicato in: 2015, Dark, Fantasy, Trilogia

L’organigramma del bene e del male.


27430TRAMA – La sedicenne Kaye si era quasi abituata a seguire le peregrinazioni della madre aspirante rock star da un locale fumoso all’altro. Ma adesso è tornata a vivere dalla nonna, ritrovando gli amici d’infanzia e i suoi fatati compagni di gioco, che si rivelano meno immaginari di quanto credesse. Per aver soccorso un misterioso cavaliere dai capelli d’argento, Kaye sarà coinvolta nella lotta tra il Regno delle Tenebre e quello della Luce, dove regine avide e orchi crudeli si contendono l’obbedienza delle fate dei boschi.

Holly Black, credo che, se non già subito, questo sarà un nome che verrà sussurrato dai discepoli del Fantasy. La Black ha messo mani nelle cronache di Spiderwick, di recente è uscito un certo Magisterium e nel frattempo la Mondadori ha rilanciato in supersconto diverse trilogie più o meno conosciute, tra cui questa. (grazie librolandia)
Io ho preso il primo libro molti anni fa, ritrovandomelo ‘casualmente’ tra le mani in queste settimane… Il nuovo, cioè la trilogia ha una copertina diversa.

Il mondo fatato di Holly Black è una copia del mondo in cui viviamo, la differenza sta che gli individui del mondo fatato possono essere buoni o malvagi così, senza una ragione precisa. Sono come noi, ma senza l’ipocrisia di nascondere la loro vera essenza. Sono selvaggi come gli elementi della Natura.
Ma attenzione, perchè questa non vuole essere una critica negativa, questo è l’aspetto che mi ha colpito maggiormente, c’è anche da vivere (leggendo appunto), il rapporto che verrà a crearsi tra i due personaggi, che posso tranquillamente scindere in due linee come in un organigramma: l’amore e la politica. E non solo quello, ci sarà anche da vivere il percorso accidentato della ragazza, una piccola Alice allo sbando.
Insomma, questo primo libro è un bell’organigramma!
Sono felice altresì, leggendo tra le righe di ringraziamento, che l’Autrice ha mutato il suo target di lettura verso un pubblico più adulto che young, non sarebbe stata la stessa cosa altrimenti tra i due… ehehehe e ora fatevi tutte le strane idee che volete ma dovete leggerlo per sapere XD.

Lo stile narrativo è indubbiamente coinvolgente, dal momento che ieri sera non riuscivo a staccarmi per andare a letto ed oggi ho pranzato leggendo.
Credo che la situazione affascinante sia appunto l’impatto che la fantasia ha sulla realtà, Le cronache di Spiderwick narravano questo e lo facevano credere come il bianco su nero.
E’ chiaro che io sono una sostenitrice dell’Altro 96% (noi viviamo solo il 4% di una realtà inimmaginabile), così come è chiaro che l’uomo moderno ha divieto di accesso a questi Universi paralleli a causa della frenesia odierna, a causa di questa società frenetica, questa società del diavolo.

Tornando a questo libro (pubblicato nel 2005, poi ‘Le fate sotto la città’  nel 2006, mentre ‘La guerra delle fate’ non era stato tradotto sino a quest’edizione) voglio dire che mi ha lasciato un buon sapore in bocca, la base socio/politica tra le due fazioni la trovo curiosa e stimolante, andrò sicuramente avanti perché voglio continuare a scoprire la visione del bene e del male dell’Autrice e perché no, voglio scoprire fin dove si spingerà il rapporto tra i due, scoprire quali sgambetti avrà intenzione di fargli fare la Black e soprattutto pregusto il finale, con la curiosità di sapere cosa mi lascerà! Quindi sì, acquisterò l’intera trilogia della Mondadori!

Annunci

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...