Pubblicato in: 2014, Giallo, Narrativa, Psico-Thriller

Un classico da passatempo


nessuno mi credeTRAMAChi è Alexandra Moreland? Una promettente carriera di interior designer, un elegante appartamento a Manhattan, tutto il fascino dei trent’anni, Alexandra si porta dentro una voragine: due anni prima, a Central Park, il figlio Matthew è stato rapito. Da allora, lei va avanti come può, perennemente in bilico sull’orlo di un terribile precipizio. Ma proprio il giorno in cui Matthew avrebbe festeggiato il quinto compleanno, Alexandra fa una scoperta che la atterrisce: attraverso le sue carte di credito e i conti in banca, qualcuno sta cercando di agire in suo nome e distruggerle così la reputazione. Qualcuno che la conosce bene, e ha moltissime informazioni su di lei.

Premetto che quando ho visto la sfilza di libri pubblicati dall’Autrice (questo è il primo che leggo di lei) mi sono spaventata immaginando decine di volumi senza corpo, noiosi e tutti in serie, invece bisogna ammettere che è stata una lettura coinvolgente e soprattutto sorprendente, difatti non ho avuto nessuna ‘premonizione’ su eventuali soluzioni, se non quando anche l’Autrice stessa stava ormai arrivando alla conclusione. E brava l’Autrice J
Poi per carità, magari leggendone altri scopro che in realtà… ma non pensiamoci ora.
Attenzione però eh, nonostante i complimenti a questa scrittrice, non vuol dire che non abbia delle critiche da fare. Per esempio, al livello sentimentale ho percepito questo libro come qualcosa di più della media, perché ho vissuto libri che mi hanno veramente smosso molto di più, in cui mi sono sentita molto più affine, e che mi hanno indotto riflessioni più personali, e questo blog contiene pensieri su diversi di loro.
Questo è stato il classico libro passatempo, quasi come se anche l’Autrice stessa l’avesse scritto perché aveva questa storia da buttar giù, i dialoghi dei personaggi si sono salvati in extremis, ci è mancato poco che non rientrassero nella categoria da me più odiata e a volte gli sbalzi di location mi creavano un po’ di smemorandum su chi fosse tale personaggio nella determinata scena.

In conclusione è stata una lettura ‘ordinaria’, senza particolari esclamazioni o note di riguardo, se volete leggerlo bene, altrimenti esistono libri più ‘wow’ eheheheh

Annunci

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...