Pubblicato in: 2009, Dark

Terrore e Dolore


condannato_nonvitaTRAMA – Condannato ad una “non vita”. La battaglia interiore in un essere condannato a vivere nelle tenebre, ad obbedire ad impulsi violenti che vorrebbe poter ignorare. Il dolore di un uomo che non può più essere un uomo e la lacerante constatazione di non poter più tornare alla vita di prima…

(libro letto 17 novembre 2009)

Dopo la dichiarata delusione iniziale, riguardo alle dimensioni dell’opera, che non sono quelle standard di un libro, ho letto, ovviamente in un breve lasso di tempo, questo raccontino.

Inizialmente mi sembra di ritrovare usi e costumi di una persona qualunque, con problemi familiari e turbe interiori, tutti ne abbiamo, inutile nasconderlo, tutti abbiamo le nostre beghe! In una narrazione che io ho trovato piacevole e scorrevole scopriamo invece che questo protagonista non può essere classificato come persona normale, aleggia intorno a lui qualcosa di anormale, misterioso, occulto nel senso più greve del termine. Qualcosa di pauroso. Ma non si sa cos’è ed è inevitabile che la lettura si faccia quasi frenetica, il desiderio di sapere cresce, che avrà mai quest’uomo? Quale disgrazia lo affligge? Ha il malocchio addosso che tutti lo rifuggono? È un efferato assassino che la sua famiglia lo ha ripudiato? Oppure è un fantasma?!

Dubito che un lettore non si lasci coinvolgere, io stessa mi sono sentita sentimentalmente vicino a questo protagonista dal cuore spezzato. Con occhi affamati lo seguo nelle sue vicende, soffrendo con lui alla vista della donna che ama e ancora questo qualcosa di spaventoso che aleggia e s’impossessa di lui, fino al fatidico riflettore, dove ogni dubbio viene egregiamente soddisfatto, nei minimi particolari.

Ora so la verità!

Annunci

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

Messo il tag:

2 pensieri riguardo “Terrore e Dolore

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...