Pubblicato in: 2009, Erotico, Fantasy, Saga

Innato, passionale, imperdibile! (1°trilogia-vol.2)


cover20TRAMA  – Terre D’Ange: un regno fondato dagli angeli e popolato da individui in cui una bellezza mirabile si accompagna a un’incondizionata libertà fisica e mentale. Un unico precetto guida infatti le Tredici Case che lo dominano: “Ama a tuo piacimento”. Abbandonata in tenera età, Phèdre è nata con una piccola macchia scarlatta nell’occhio sinistro: il Dardo di Kushiel, il marchio che contraddistingue le “anguissette”, coloro che possono mescolare la sofferenza e il piacere per natura e non per costrizione. Un marchio che non è sfuggito al nobile Anafiel Delaunay, che ha pagato il prezzo di servaggio per la giovanissima Phèdre e poi l’ha accolta presso di sé per insegnarle l’arte di osservare, ricordare e riflettere, e farla diventare così un’abilissima spia.

(libro letto il 30 giugno 2009)

A seguito de ‘Il Dardo e La Rosa’, con cui ricordo ebbi dei conflitti d’ipocrisia, ho acquistato e letto anche questo secondo capitolo. Denso di personaggi, denso di storia e mitologia, denso di luoghi, cultura, denso!

No, non sono un autorità nel settore, ma non mi sento stupida nel dire che l’autrice ha realizzato uno stupendo mondo fantastico sullo scheletro esistente del nostro, dosando sapientemente epoca, cultura e persone. No, non sono brava in storia e forse non avrò apprezzato al 110% questo e il precedente capitolo, ma la mia cultura è bastata a farmi sognare, sperare e soffrire con la protagonista: Phèdre nó Delaunay de Montrève.

Ci ho messo un bel po’ a leggerlo, questa saga è composta da volumi corposi (e meno male!), ne consegue che analizzare 745 pagine, nonostante gli appunti presi, non è così semplice, special modo se rammentiamo che non sono una critica letteraria, ma una semplice lettrice che ha ‘lapidato’ solo pochi libri nella sua esistenza, fino ad ora, perché parto dal presupposto che ogni libro è come un parto, bisogna rispettare la sofferenza e il lavoro dietro alla pubblicazione di un libro.

Anche questo secondo volume, come nel primo, l’autrice ci viene incontro con le Dramatis Personae, per ricordare tutti i personaggi, è c’è anche la mappa.

In questa seconda avventura, la nostra Contessa di Montrève è impegnata nella ricerca della traditrice, colei che elaborò uno spietato e astuto piano che portò quasi alla morte sia Phèdre che Joscelin, il Cassiliano, nelle gelide Terre di Skaldia. Anche in quest’avventura si ritroveranno ad un passo dalla morte, ma ahimè, come un crudele scherzo del destino, verranno divisi e dovranno affrontare tutto da soli. Phèdre conoscerà la pazzia della prigionia e quando sembra vedere uno spiraglio di luce deve nuovamente affrontare la morte.

Nuovi stupendi personaggi, e non parlo di statuine, ma di persone, vive e dai loro passati più o meno intensi, nuove terre e nuove culture, nuove serate danzanti dove poter ammirare usi e costumi, nuove decisioni da prendere e nuove avventure. Tutti gli amanti della lettura devono possedere questa saga.

Annunci

Autore:

Anno '74, secondo il "personology" è l'anno dell'avventura fantasmagorica. Sono una lettrice accanita, special modo da quando posseggo il Kindle, sono anche una frequentatrice assidua dell'immenso bar di Internet. Sono pigra a ciabattara ma fortunatamente longilinea (anzi, vorrei ingrassare), non ho figli ma ho un fidanzato bambino ed un coniglio puffoso per peluche (che ovviamente tratto nel massimo rispetto) Amo fare shopping, ma solo nelle librerie, adoro andare a mangiare fuori. Amo il caldo anche se da quando vivo qui in Sicilia sta diventando troppo.. caldo e che altro dire? Scopritemi attraverso le mie recensioni, no?

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...